00195 Roma - Via della Giuliana, 101

News

Vota questo articolo
(0 Voti)
Diritto al godimento delle ferie entro l'anno di lavoro: decorso l'anno di riferimento scatta il diritto al risarcimento per mancato godimento. Aug 27, 2017

Diritto al godimento delle ferie entro l'anno di lavoro: decorso l'anno di riferimento scatta il diritto al risarcimento per mancato godimento.

Scritto da

Molti lavoratori si rivolgono a questo Studio Legale lamentando la mancata fruizione delle ferie e chiedendo quali sono le tutele che la Legge può offrire loro.

Per rispondere adeguatamente, bisogna partire dal significato giuridico-letterale delle ferie e dalla rilevanza che hanno all’interno del nostro Ordinamento.

Per definizione, dunque, le ferie sono finalizzate sia ad ottenere un adeguato recupero delle energie psico-fisiche spese durante il lavoro, sia anche a permettere al lavoratore di poter coltivare i propri interessi, personali o familiari o ludici che siano.

Pertanto le ferie costituiscono un diritto strettamente riferibile alla persona, che pur non lavorando dovrà esser retribuita.

Sul punto si segnala la sentenza 543/1990 resa dalla Corte Costituzionale, che in tema di ferie richiama espressamente l’art. 36 Cost. che a sua volta “garantisce la soddisfazione di primarie esigenze del lavoratore, dalla reintegrazione delle sue energie psico-fisiche allo svolgimento di attività ricreative e culturali, che una società evoluta apprezza come meritevoli di considerazione".

Lo stesso art. 36 Cost., al comma 3, stabilisce poi come "il lavoratore ha diritto al riposto settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi".

Cosa accade, dunque, se nel corso dell’anno di lavoro a causa dell’organizzazione aziendale impartita dal datore di lavoro, il prestatore non riesce ad usufruire del periodo di ferie?

La Corte di Cassazione, Sez. lavoro, con la Sentenza n. 1756/2016, ribadisce con fermezza, anche richiamando precedenti sentenze (cfr. Cass. Lav. Sent. 20836/2013) la rigorosità della tutela del diritto alle ferie per cui sarà onere del datore di lavoro organizzare i periodi di ferie tra i propri dipendenti, potendo il singolo lavoratore indicare il periodo di preferenza.

Ove tuttavia le ferie non vengano effettivamente godute nel corso dell’anno di lavoro, anche nel caso in cui non vi sia una specifica responsabilità del datore di lavoro, il lavoratore avrà diritto a vedersi corrisposta una indennità sostitutiva, avente carattere sia risarcitorio (e quindi soggetto ai normali termini di decadenza) poiché volta al ristoro del c.d. “danno da mancato riposo”, sia retributivo, riferibile cioè all’attività effettivamente svolta nell’interesse del datore di lavoro.

Letto 543 volte

Se hai bisogno di una consulenza legale, siamo disponibili ad aiutarti

Studio Legale Falorio © Tutti i diritti riservati. Designed by Stefano Studio Design.